Il cibo non è una merce

Il connettivo terra Terra sta sperimentando un mercato che ha come base un rapporto vero e immediato tra produttori e consumatori. Un mercato di piccola scala ma non di nicchia che possa diffondere forme autogestite di scambio e pratiche di autocertificazione della qualità dei cibi, del modo dell’etica con la quale sono coltivati, azzerando così il profitto (filiera corta).

Attualmente, il mercatino terra Terra conta circa 50 produttori agro alimentari ed artigiani provenienti prevalentemente dal centro e dal Sud d’Italia, e si realizza ogni terza domenica del mese. Da alcuni mesi è stato realizzato un punto vendita SPA (Spaccio Popolare Autogestito), questo spazio è stato pensato sia per diffondere i prodotti t/T, sia per informare e diffondere esperienze e realtà che difficilmente sarebbero "visibili". All’interno dello SPA c’è un centro di documentazione dove si può visionare il catalogo dei prodotti e le schede di autocertificazione in cui sono descritte le caratteristiche di ciascun prodotto esposto, le tecniche di coltivazione utilizzate, le caratteristiche del terreno, la provenienza dei semi e l’indicazione del prezzo sorgente.

Article written by